browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

Notizie Parrocchiali del 16 aprile 2017 (Pasqua) – Pieve di Soligo

Posted by on 16 aprile 2017

Notizie

Buona Pasqua a tutti! “Cristo risusciti in tutti i cuori, Cristo si

celebri, Cristo s’adori, gloria al Signor”.

 

Catechismo

*Mercoledì ore 15.00: un gruppo di 1° m.,  due di 2° m., e uno di 3° m.

*Venerdì ore 16.30: tre gruppi di 3° elementare  e quattro gruppi di 4°.

*Sabato ore 17.15: un gruppo di 1° m., uno di 2° m.  e due gruppi di 3° m.

 

Lunedì di Pasqua nella Messa delle 10.00, ci sono 6 Battesimi:

Fregolent Zaira di Raoul e Bernardi Manuela, Bellè Davide di Andrea e Fava Elisabetta, Pavan Logan di Federico e Del Favero Martina, Cenedese Sofia di Alessandro e Dal Cortivo Alessandra, Zambon Camilla di Marco e Ghizzo Manuela, Morel Kendry di Fermin e Feliz Milagros.

 

Un gruppo di giovani di 4° e 5° sup., da martedì a sabato, fanno condivi

sione nella canonica di Soligo.

 

La Tenda della Parola si riunisce martedì alle 20.30 in cappella di Pieve.

 

Concerto sabato 22 aprile in Auditorium “Battistella Moccia” alle

21.00 in memoria di tre benemeriti personaggi di Pieve: Pietro Furlan, d.Mario Gerlin e Antonio Tomasi.

 

“La Cal Santa e il suo Calvario”: E’ questo il titolo del libro che è stato

distribuito il venerdì Santo a tutte le famiglie che hanno partecipato alla Via Crucis. Tutti si sono meravigliati che un libro così bello e prezioso venisse regalato. Il grazie più grande va detto a Raoul Bernardi che è stato l’animatore, prima delle opere di ricostruzione e poi della realizzazione del libro che ne perpetua la memoria.  Chi volesse delle copie per se o  per fare regali potrà chiederle in sacrestia, rilasciando, possibilmente, un’offerta.

 

Il giornalino “La Pieve” sarà pronto per domenica prossima. Non sarà portato

di casa in casa come si faceva con “La Nostra Pieve”, ma ciascuno se lo prende in chiesa rilasciando direttamente l’offerta.

I commenti sono chiusi.